felsoiv
Hungarian (formal)English (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)Italian - Italy

Perchè è bio che è bio?

Perchè è bio che è bio?-(domande spesso ripetute)

Esiste una biovita oltre alla mela verminosa e alla polenta?

Una credenza falsa della nostra società è quella se qualcosa è bio significa che la mela è verminosa e gli alimentari principali sono i semi e i piatti di carattere provinciale.

Si può produrre qualsiasi materiale di base tra le condzioni controllate ecologicamente, così di un manzo grigio allevato in un allevamento ecologico si prepara una bistecca più saporita, e dei bio-broccoli possiamo preparare una bella zuppa cremosa di broccoli. Entri nel mondo delle esperienze gastronomiche e assaggi le bio-specialità della nostra cucina del bio-ristorante Nimròd.

Nel bio-negozio Nimròd si trovano tutti gli ingredienti che sono necessari per una vita più sana.

Alimenti consapevolmente!

Protegga il Suo corpo che è la base anche dell’equlibrio dell’anima.

Come dice un proverbio ungherese:”La corona sulla testa è la salute, ma può vederla solo il malato.”

 

Quali sono i principi fondamentali dell’ agricoltura ecologica?

L’agricoltura ecologica-simile a quella organica-è la creazione degli alimentari sani.

L’essenza di questo tipo dell’agricoltura è quell’equilibrio fragile che si ragginge con la rotazione armonica dell’allevamento di animali e della coltivazione delle piante.Per creare l’armonia si deve conoscere la proporzione giusta, la cui base è l’equilibrio dela parte delle piante coltivate per gli animali con gli alimenti girati a rovescio nella coltivazione delle piante.

La garanzia degli alimenti sani sono i prodotti liberi dai coloranti, dalle arome sintetiche o naturali, dagli stabilizzatori e dai dolcificanti, insomma sono i prodotti ecologici liberi dagli additivi superflui per il nostro organismo.

 

Come diventa un prodotto ecologico?

L’alimento di origine vegetale o animale, prodotto trs le condizioni severamente controllate secondo le regole dell’agricoltura si chiama prodotto ecologico.

I decreti che regolano l’agricoltura ecologica in Ungheria:

  • il decreto dell’EU 2092/91
  • Il decreto del ministero comune 140/1999 e FVMKÖM 2/200 del governo ungherese

 

Che significano le condizioni severamente controllate?

Nella protezione della coltivazione gode una prioritá la prevenzione. I parassiti delle pinte sono estirpati sopratutto in via meccanica (la protezione dell’ambiente naturale o l’impianto dei nidi degli ucelli e degli insetti che sono i nemici naturali dei parassiti),ma è molto importante anche l’impianto delle speci, cioè la cessazione delle monoculture.

Anche nelle agricolture ecologiche si irrora, ma è permesso usare esclusivamente degli agenti che non vengono assorbiti nella pianta e si possono lavarli con l’acqua. É sorprendente ma parecchie piante sono adatte a spargere sulle piante da insetticide, come è anche il tè di ortica.

L’esigenza di base dell’allevamento ecologico degli animali è l’assicurazione di un ambiente adatto, perchè sono indispensabili per uno sviluppo sano di tutti gli animali lo spazio bastante, la luce naturale e l’aria fresca.

Per un biocontadino è vietato uno spazio vitale stretto per i manzi, per le pecore o per i maiali, come una gabbia per le galline.

Per l’alimentazione degli animali non si usa del prodotto da gene, degli agenti che aumentano la potenza e la crescita.

Gli organi responsabili per il controllo:

  • la sorveglianza FVM
  • la S.r.l. Biokonroll Hungària

Come si può proteggersi dall’inquinamento dell’ambiente e dalle malattie?

La revisione continua e la riparazione dei sistemi di controllo servono per riconoscere in  tempo i pericoli ambientali (p.e. l’inquinamento dell’aria e delle acque sotterranee).

Anche gli animali di un biocontadino possono naturalmente ammalarsi, ma il veterinario usa sopratutto delle medicine di origine vegetale oppure di omeopatia, degli antibiotici soltanto nei casi di emergenza.

Le regole severe prevedono della data del consumo della carne e del latte degli animali.